Green Festivals – La risposta americana alla necessità di cambiamento.

green festival logoEventi sostenibili come strumento per sensibilizzare il pubblico, ma anche risposta del mondo del business ai cambiamenti economici e alle prospettive di sviluppo di questo settore. E’ questo uno dei pensieri che sta alla base dei Green Festivals, nati negli Stati Uniti dalla collaborazione di diverse organizzazioni no-profit che da anni lavorano per coinvolgere gli americani e far capire quali possono essere i benefici di un’economia ecosostenibile.

Kevin Danaher, co-fondatore di Global Exchange, in un’intervista di qualche anno fa racconta che lo scopo principale di questi eventi è quello di dire alle persone che c’è una possibilità di far parte di una rivoluzione globale, secondo lui probabilmente la prima rivoluzione globale.
Questo messaggio viene comunicato in maniera tutto sommato semplice e classica: i Green Festivals sono infatti sostanzialmente delle grandi fiere espositive, dove è possibile toccare con mano le tecnologie legate alla produzione di energie rinnovabili, ma anche scoprire possibili stili di vita alternativi, testare prodotti e, soprattutto, confrontarsi con altre persone interessate alla sostenibilità ambientale.
Considerando che si tratta di un’occasione per approfondire le proprie conoscenze e per togliersi qualche curiosità, non mancano incontri con esperti, giornalisti ed educatori, ma anche esibizioni musicali, workshop, proiezioni di film, ecc.

A detta degli organizzatori, i Green Festivals sono un modo per raccontare ai cittadini cosa succede davvero nel mondo. Solo in questo modo si potrà capire qual è la direzione da prendere e quali sono i vantaggi. Ciò che colpisce è l’estrema pragmaticità degli scopi. Danaher non parla, infatti, solo di miglioramento della qualità di vita, di presa di coscienza, ecc., ma si focalizza sulle possibilità di aumentare i propri guadagni seguendo stili di vita ecosostenibili. Ed è questo approccio, probabilmente, che ha smosso le aziende e ha portato così tanti espositori a partecipare agli eventi, anno dopo anni.

standIn un tipo di evento di questo genere, onnicomprensivo, non poteva naturalmente mancare un accenno al cibo. In realtà nei Green Festivals si fanno ben più che semplici accenni. Durante i giorni della fiera i visitatori hanno a disposizione più di una dozzina di punti di ristoro – per lo più vegetariani – e svariati stand legati al commercio equo solidale. Il Fair Trade è visto come uno strumento fondamentale per far comprendere alle persone gli equilibri globali e per connettere direttamente produttori del terzo mondo a consumatori del primo.
Il risultato, sempre secondo Danaher, è la diffusione di un messaggio positivo, più attraente e capace di raggiungere molte più persone, creando una base per accelerare il passaggio alla green economy.

In confronto agli eventi green nati negli ultimi anni, per lo più manifestazioni musicali e artistiche, i Green Festival hanno preferito mantenere un’impostazione più classica. Le attività legate all’intrattenimento, infatti, sono più centrate sulla sensibilizzazione del pubblico, sulla necessità di far sperimentare cose sconosciute e di dare informazioni importanti per creare, insieme, questa rivoluzione globale. E il successo (da San Francisco, Washington e Chicago i Green Festival sono ora anche a Seattle, New York, Los Angeles…) è la prova che le persone hanno bisogno di conoscere più a fondo per lasciare da parte dubbi, ambiguità e pregiudizi – fin troppo presenti quando si parla di sostenibilità ambientale – e poter essere coinvolti come parte attiva nel cambiamento.

Qualcosa in più sui Green Festivals (dal sito ufficiale):

  • Green Festival® is the largest sustainability event in the world and continues to grow year after year.
  • Green Festival® is the only green event that screens exhibitors for their commitment to sustainability, ecological balance and social justice using Green America’s green business standards.
  • Green Festival® offsets 100% of its electricity emissions with clean, renewable energy.
  • Green Festival® walks its talk: each year it gets closer to being a zero-waste event.

Altre foto sulla pagina di Facebook.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...