Appunti sparsi per un “green fundraising”

Idee innovative, filosofia di sfondo, armonia degli intenti. Quando si organizza un evento a basso impatto la coerenza la condivisione delle intenzioni è fondamentale e tutte le idee creative concorrono al miglioramento dell’immagine complessiva e alla sua comunicazione sia all’interno che all’esterno.
Come per ogni evento, però, bisogna considerare anche altri elementi meno appassionanti che riguardano, in particolare, la predisposizione di una serie di piani legati alla gestione del budget, dei movimenti finanziari, delle sponsorizzazioni.
Per quanto queste fasi siano fondamentali per la realizzazione di ogni tipologia di evento, nel nostro caso una buona pianificazione di questi aspetti può aiutarci a sfruttare al meglio questo momento di sperimentazione e di “presa delle misure”. In molti, infatti, cominciano a ragionare in una logica “a basso impatto”, ma fino a che punto ci si è spinti nel ragionare in termini strategici?

green cash
Uno degli aspetti che merita maggiore attenzione è sicuramente quello legato al fundraising. Puntare a forme di finanziamento che riescano a mettere in luce gli obiettivi ultimi del nostro evento è sicuramente una via forse un po’ complicata – implica indubbiamente una ricerca più puntigliosa e più “schizzinosa” e, trattandosi di soldi, non sempre è facile rinunciarci – ma che vale la pena prendere in considerazione.

Per quanto riguarda i contributi e i sostegni, in generale non facciamoci troppi scrupoli riguardo al coinvolgimento di enti pubblici (dalla dimensione locale a quella comunitaria) che, in un modo o nell’altro, riescono a dare al nostro progetto una credibilità che può essere spesa su più fronti. Soffermianoci invece un po’ di più sulla dimensione privata e chiediamoci quali sono i pro e i contro – sia a livello di immagine che di sostegno effettivo alla nostra causa – che può darci la collaborazione di un’organizzazione potenzialmente interessata al nostro evento. Tralasciando per un attimo il puro aspetto economico, cosa accomuna i nostri obiettivi a quelli di queste realtà? Stiamo effettivamente lavorando per andare nella stessa direzione oppure rischiamo di porre le basi per dei problemi di tipo relazionale e comunicativo?

Lo stesso discorso dovrebbe essere fatto anche per eventuali collaborazioni con terzi. In generale, forme di co-finanziamento, co-marketing, ecc. dovrebbero essere valutate attentamente, soprattutto per quanto riguarda l’immagine che vogliamo trasmettere all’esterno (non solo al pubblico, ma anche alle altre realtà coinvolte).

Se guardiamo a queste forme di collaborazione da un’altra angolazione, invece, ci accorgeremo che i rapporti con organizzazioni innovatove possono esserci utili soprattutto da un punto di vista tecnico. Ovviamente non sto rivelando niente di nuovo, ma vale la pena ricordare che il tema della sostenibilità ambientale è, tutto sommato, abbastanza nuovo e ancora in espansione. Questo significa che gli spazi di sperimentazione sono ancora molto ampi e che possiamo (o addirittura dobbiamo) prendere in considerazione tutti i passi avanti che le imprese, gli enti, le associazioni fanno in continuazione. Ogni giorno vengono sperimentate soluzioni nuove e ne vengono scartate altre. Rendere il nostro evento una sorta di banco di prova di alcune di queste nuove idee potrebbe essere un modo per renderci parte di questo percorso collettivo e per creare dei rapporti con parte di queste realtà innovative.
D’altro canto, offrire la possibilità di testare e rendere visibili alcuni progetti potrebbe essere un modo per creare dei rapporti più o meno stabili con queste realtà (e, perchè no, magari rischiare pure di ridurre alcune spese!).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...